“Vi siete chiesti, tra una polemica e l’altra sulla scuola, sulle singole scuole, cosa significhi ricominciare? Quale sia la tensione lavorativa ed emotiva del personale scolastico docente e non mentre prepara le novità didattiche adeguate al momento, mentre si allestiscono le aule? Vi siete chiesti cosa si provi ad attaccare i cartelli delle misure anti Covid, nel posizionare i disinfettanti, nell’analizzare i piani di entrata e di uscita, nel decidere le modalità della ricreazione? Vi siete chiesti cosa significhi trasformare uno spazio libero e creativo in un luogo ad alta sicurezza?Dovreste sentire cosa proviamo dentro, fare silenzio per qualche secondo di fronte a quello che il grande popolo della scuola, dagli studenti ai docenti, ai dirigenti, al personale ATA sta per avviare: il primo grande necessariamente imperfetto esperimento di vita collettiva di una società che comunque continua a istruire i suoi figli. Perchè la perfezione non è nel non sbagliare.Ma nell’andare avanti comunque.Fate un po’ di silenzio e cominciate a tifare per la più grande squadra nazionale che sia mai scesa in campo. E augurate a tutti noi di vincere la sfida.“

(Dalla pagina di Luisa Fazzini DOCENTE DI LETTERE NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO, MEMBRO DIRETTIVO REGIONALE AIIG VENETO, REFERENTE PROGETTI EDUCATIVI SLOW FOOD VENETO)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *