Si riassumono gli elementi principali dell’ordinanza del Presidente della Regione Veneto n° 105 del 02/10/2020, che chiarisce le procedure da seguire per il tracciamento dei “contatti stretti” di un soggetto positivo e per il rientro a scuola.

a) Tracciamento dei contatti

Nel caso in cui all’interno della scuola venga individuato un soggetto positivo (studente o lavoratore), il referente Covid prende contatti con il Dipartimento di Prevenzione dell’AULSS che invia l’Unità Speciale di Continuità Territoriale ad effettuare presso la sede della scuola i tamponi rapidi a tutti i soggetti che hanno avuto contatti col positivo nelle ultime 48 ore.

L’adesione a tale modalità sarà su base volontaria con acquisizione del consenso da parte del genitore anche in forma preventiva rispetto al verificarsi del caso confermato” (vedi format in allegato).
Se si trova anche un solo soggetto positivo gli alunni restano in isolamento fiduciario per 14 giorni, mentre i Docenti, verificato il rispetto delle misure anti-Covid (distanziamento, areazione, pulizia frequente, …), saranno posti in isolamento fiduciario a giudizio del D.d.P..

Se i risultati sono negativi la classe torna in aula e sarà sottoposta ad un secondo tampone dopo 7-10 giorni. Nel frattempo, però, è richiesto un comportamento maggiormente rigoroso: si tiene indossata la mascherina per tutto il tempo di permanenza in aula, la ricreazione sarà svolta separatamente dalle altre classi dell’Istituto e si attua un’autosorveglianza continua con la collaborazione della famiglia (misurando ogni giorno la febbre e monitorando la comparsa di eventuali sintomi Covid), e non si possono frequentare palestre, piscine e feste.

b) Rientro a scuola

In seguito ad assenza, si rientra a scuola con la semplice giustificazione sul libretto nel caso di malattia o di malessere non Covid (mal di testa, dolori mestruali, semplice raffreddore senza febbre).

In presenza di sintomi Covid è necessario invece consultare il Medico di base.

In questo caso per il rientro a scuola è necessario presentare:

a) il risultato del tampone o l’attestazione del medico, in caso di tampone negativo;
b) il certificato di guarigione rilasciato dal Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, in caso di tampone positivo.

A seguito della citata ordinanza n. 105 del 02/10/2020 NON è più necessario compilare il modulo con autodichiarazione precedentemente pubblicato dalla Regione Veneto il 02/09/2020 e allegato alla comunicazione n. 16.

Le famiglie sono invitate a compilare e consegnare al coordinatore di classe il modulo allegato entro sabato 10 ottobre. Nel caso in cui la famiglia non acconsenta, verrà invitata ad effettuare il tampone presso la struttura ULSS e lo studente non potrà frequentare le lezioni fino alla consegna del risultato.

Si rammenta l’obbligo di rilasciare dichiarazioni veritiere nell’ambito delle giustificazioni delle assenze dei propri figli.

La presente comunicazione annulla la precedente n. 16 del 19.09.2020

Documenti

Allegato

pdf - 59 kb